Joanna Gaines è il prossimo boss della torta?

A 103 gradi, è abbastanza soffocante da sciogliere la glassa di un cupcake in sei minuti piatti, ma questo non scoraggia la linea che serpeggia intorno all’isolato alla Silos Baking Co. a Waco, in Texas. E perché dovrebbe? Molte delle persone qui hanno viaggiato da tutto lo stato di Lone Star, così come dalla Florida, dal Colorado, perfino dal Canada, per provare le leccornie di Joanna Gaines (e, incrociando le dita, intravedono la donna stessa).

Per un estraneo, penseresti che abbia inventato il prossimo rainbow bagel o Freakshake. Ma il gioco di Gaines è il “shiplap”, non gli snack da schianto. È nota per aver ristrutturato case con suo marito, Chip, su HGTV Fixer Upper, anche se non è un segreto che se avesse più tempo libero – sai, quando non sta lanciando una linea di pittura, carta da parati, mobili, una rivista di lifestyle trimestrale, gestendo un negozio di articoli per la casa o prendendosi cura di quattro bambini – lei amerebbe per lanciare uno spettacolo di cucina. Invece, ha usato quali momenti liberi ha per aprire una panetteria.

silos Baking Co. Cupcakes

Candace Braun Davison

Il negozio da 1.600 piedi quadrati è stato aperto per meno di due mesi, ma il brusio che lo circonda è in costruzione da fine febbraio, quando Gaines ha annunciato che stava trasformando l’ex negozio di fiori sul bordo del Silos (AKA l’epicentro di tutte le cose Chip e Jo Jo, dove si trova il famoso negozio di articoli per la casa del mercato Magnolia). Sarebbe caratterizzato da un “inaspettato raggruppamento di pasticcini appena sfornati, pane e dolci” che mirava a far sentire agli ospiti “l’amore della sua famiglia per la cottura”, ha scherzato Joanna su un post di Instagram.

Il menu non ha i tratti distintivi di un fenomeno di cibo virale, il tipo che ispira le linee di calibro di Splash Mountain e i messaggi Instagram nonstop, ma offre Fixer Upper i fan (e gli amati che portano con loro nei loro pellegrinaggi a Waco) qualcosa di ancora più grande: un assaggio della vita ben curata dei Gainesi.

Visualizza questo post su Instagram

Il gusto del chip ha provato (ha riempito la sua faccia) tutti i sapori finali per il panificio oggi. Il suo preferito, il cupcake alle fragole e alla crema. �� Siamo molto vicini ad aprire il nuovo posto! #chiptested #chipapproved #fixerupper ��: @ matsumoto818

Un post condiviso da Joanna Stevens Gaines (@joannagaines) su

È come Disney World per gli amanti di Shiplap.

Ogni dettaglio ti porta nel loro universo, che è anche un super-marchio in fase di realizzazione: le pareti sono rivestite in piastrelle bianche, ogni trattamento nella finestra è etichettato con la firma di Magnolia, la calligrafia degna di un matrimonio-valore i contenitori per lo zucchero e la farina nella parte posteriore della panetteria, lontani dalla vista degli ospiti, lo caratterizzano. Come quella carta da parati bianca e nera in bagno? È tratto dalla linea di Joanna per York Wallcoverings, il prossimo marzo. Noti quel segno alla destra della porta principale? È una lettera di Letterfolk Co., un appuntamento fisso nelle case che decorano. Vuoi quella camicia #shiplap che i dipendenti indossano? Puoi acquistarne uno quando decidi quale cupcake ordinare – o prendere uno stile diverso al Magnolia Market, proprio accanto.

In un certo senso, i Gaines hanno creato un Disney World per gli appassionati di shiplap. Quando giri su Webster Avenue, puoi vedere le cime patinate del Silos, che si ergono contro lo skyline di Waco come il Castello di Cenerentola al Magic Kingdom. Blocchi di distanza, segni di parcheggio $ 10 spuntano ovunque; un inaspettato flusso di entrate per la chiesa battista, l’officina di riparazione di automobili e altre attività commerciali che circondano il mercato di Magnolia, che hanno visto 25.000 a 35.000 persone accorrere ogni settimana, secondo il centro di informazione turistica Waco.

silos Baking Co.

Chelsea Lupkin

Il solo traffico pedonale, combinato con il ronzio che circondava l’apertura della panetteria, ha detto a Chip e Joanna che Silos Baking Co. aveva bisogno di massimizzare ogni centimetro quadrato dello spazio del negozio. Invece di file di tavoli, la parte anteriore della panetteria ospita una corda di velluto avvolgente (solo che non è in velluto, perché questa è Joanna Gaines di cui stiamo parlando, non i proprietari di un teatro del 1983 circa) per mantenere le linee ordinate. Non appena ti metti in fila, ti viene consegnata una scheda di indice sovradimensionata che elenca il menu, insieme a una matita da 3 1/2 pollici per contrassegnare l’ordine, quindi non c’è, o piuttosto, meno sconcertante quando raggiungere la cassa.

I dipendenti sono di stanza ogni pochi metri, pronti a rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere, e le bevande sono posizionate strategicamente in due frigoriferi appena a sinistra della porta principale, in modo da poterli afferrare mentre entri. La linea può sembrare scoraggiante all’inizio, ma con quelle pratiche in atto, la persona media aspetta solo 7 minuti prima di essere consegnata una scatola nera con il loro ordine all’interno, dice Sarah Winn, la parte anteriore del responsabile della panetteria.

“Nei fine settimana, può durare anche 20 minuti, ma cerchiamo di mantenere le cose in movimento”, spiega.

silos Baking Co.

Chelsea Lupkin

Potenziale di Joanna’s All About Maximizing (Oven).

Mantenere le linee in movimento era una cosa; stare al passo con la domanda ha dimostrato di essere una sfida altrettanto grande. “Prima di aprire la panetteria, abbiamo provato a superare la cucina, cuocendo 10.000 cupcakes in un giorno”, afferma Winn. “Ti prepari per ore e ore, ma non sai mai cosa succederà finché non apri le porte a 3.000 persone”.

E questo è esattamente quello che è successo. Migliaia di persone si sono fermate per un cupcake, un muffin, un biscotto o un maiale premiato (l’unico ingrediente salato del menu, un cheddar, un bacon e un biscotto farcito all’erba cipollina); una tendenza che continua ogni giorno da quando il negozio ha aperto a metà luglio. La panetteria vende circa 3.500 cupcakes e 300 biscotti nei giorni “più lenti” – il numero salta a 3.900 cupcakes e 500 biscotti il ​​giovedì al sabato.

smerigliatura cupcakes at Silos Baking Co.

Chelsea Lupkin

In un primo momento, tutti hanno chiesto a gran voce The Classic, una combinazione di torta al cioccolato con glassa alla vaniglia e burro alla vaniglia, ma presto è stato rovesciato da due bestseller in competizione: Strawberries ‘N Cream, una torta rosa brillante con burro di vaniglia (che è anche Chip’s articolo preferito nel menu), e Lemon Lavender, una delicata miscela di torta al limone e lavanda con una nuvola di crema al limone in cima.

“Penso che molte persone vengano qui per la prima volta, quindi vogliono provare qualcosa che prima non avevano”, dice Winn.

silos Baking Co. Strawberries 'N Cream Cupcakes

Chelsea Lupkin

Anche gli spruzzi prendono il tocco di Joanna.

Persino i sapori ordinari sono ravvivati ​​da nomi che fanno cenno al mondo di Gainese: c’è la Silobration, una torta alla vaniglia al cioccolato con crema al burro che fa cenno alla festa pluriennale del duo al Silos; Shiplap, una combinazione vaniglia su vaniglia; e noci e bulloni, un cupcake con noci e noci con glassa di crema di formaggio. L’ultimo era quasi chiamato Demo Day, ma il nome pazzo ha vinto dopo i votanti.

Visualizza questo post su Instagram

Ho bisogno del tuo aiuto! Ho passato le ultime settimane a cercare di decidere nomi divertenti per tutti i dolci che offriremo alla pasticceria. Questo è il cupcake preferito di Chip perché è pieno di noci pecan del Texas e noci e ha una glassa al formaggio cremoso. Chip lo ha ridotto a tre opzioni e vogliamo che tutti ci aiutino a decidere sul voto finale. Ecco le tre opzioni: a. Il dado | b. Dadi e bulloni | c. Giorno della dimostrazione Commenta qui sotto con il tuo voto e diamo un nome a questo cupcake! Daremo il tuo voto e condivideremo il nome vincente alle 15:00 di domani!

Un post condiviso da Joanna Stevens Gaines (@joannagaines) su

Proprio come le case che Joanna decora, l’estetica è importante per i dolci stessi. La maggior parte delle grandi panetterie ha il suo caratteristico turbinio (che si tratti del pouf di Georgetown Cupcake o della tecnica swoop-and-scoop della Magnolia Bakery) e Silos Baking Co. non fa eccezione. Mentre alcuni negozi sono eccessivamente chicchi o kitsch, lo stile di Jo Jo è un tocco più raffinato. Le fodere per cupcake Crinkly sono evitate in favore di una carta pergamena marrone rustica, e ogni trattamento è sormontato da un cono rotante di glassa che è alto come la torta stessa. Non ci sono sprinkles arcobaleno; solo piccoli bignè bianchi, un chicco di caffè ricoperto di cioccolata (per guarnire la tazza Punny O ‘Jo, ovviamente), o una foglia verde di Magnolia fatta di pasta di gomma.

silos Baking Co. Cupcakes

Candace Braun Davison

Questa è la magia del tocco di Gaines: ogni dettaglio sembra abbastanza buono da mangiare – e alla Silos Baking Co., puoi farlo.

Segui Delish su Instagram.

Loading...